Trasloco di primavera per avere più spazio e risorse: www.invictapalestina.org

Da oggi Invictapalestina rinnova il suo SITO che si adegua alla nostra crescita inglobando anche il BLOG. Lo annunciamo con orgoglio su nuovo server LINUX e con 5 immagini a testimonianza del nostro impegno. Buona navigazione

 

I nostri obiettivi

Alcuni di noi s’interrogano su cos’è oggi, o cos’è diventato, l’attivismo, specie internazionalista. Non solo sul versante delle strategie guida della macro-politica che ci trovano orfani di partiti e movimenti di riferimento, e di linee applicative in tante analisi, che comunque non mancano, però scarseggiano di possibilità applicative in diverse aree di crisi.

Il discorso s’approssima a quel genere di attivismo con cui taluni “cavalieri solitari” ritengono di agire per una causa seguendo schemi individuali. Una scelta che un tempo aveva radici ideologiche, ad esempio, nell’anarchia e vedeva su fronti paralleli e alternativi altri pensieri e progetti segnati da intenti collettivi.
Quelle gesta che segnano la storia di classi e popoli come Gramsci ricordava dal carcere al figlio Delio “… tutto ciò che riguarda gli uomini, quanti più uomini è possibile, tutti gli uomini del mondo in quanto si uniscono tra loro in società e lavorano e lottano a migliorare se stessi” (da “Lettere dal carcere”). Si sorvoli sul termine “uomini” inteso dal pensatore come umanità, senza esclusione per gli altri generi.

Insomma, l’impegno costruttivo per creare e lottare cerca voci, braccia, menti, cuori al plurale, fuori da ogni soggettivismo. Cosa, indubbiamente, difficile a farsi, ma per un secolo e oltre quest’approccio ha girato nella prassi militante. Chi ne fa tuttora una bandiera, o perlomeno un percorso imprescindibile, stenta a comprendere la figurae l’operato dell’attivista unico, che schiva collaborazioni e si mostra, e quasi esibisce, in un assolo che ben più forza riceverebbe compartecipando a percorsi con tutti coloro impegnati in cause comuni.

Sappiamo che le strade talvolta possono prendere indirizzi differenti, e sia. Ma è sul principio che ci piace riflettere. Sul diverso orizzonte di coloro che prima di se stessi vedono un fine, lo condividono e ragionano per stabilire comuni e migliori strategie; per convertire l’io in noi; per vivere il dono dell’azione (o dell’agitazione) non alla maniera d’una personale sfida, ma come progetto pianificato di trasformazione comune.
Nel quale anche il singolo nutre l’anima e gli ideali, perché combatte l’egoismo che vive in natura.

Il gruppo di Invictapalestina.

Annunci

Due ex dirigenti dello  Shin Bet: Israele sprofonda nella “tirannia incrementale”.

Ami Ayalon e Carmi Gillon si esprimono in anticipo sul  50° anniversario dell’occupazione dei territori palestinesi.

Copertina: Ami Ayalon, ex capo dei servizi segreti dello Shin Bet, dice che Israele segue la  dinamica “della guerra in corso” e “come nel 1984, c’è sempre un nemico”. Fotografia: Uriel Sinai / Getty Images

Continua a leggere Due ex dirigenti dello  Shin Bet: Israele sprofonda nella “tirannia incrementale”.

Lo scrittore palestinese Ghassan Kanafani a 45 anni dalla sua morte continua ad ispirare.

di M Linx Qualey, 29 marzo 2017

Il celebre romanziere e scrittore di racconti Ghassan Kanafani aveva 36 anni quando, nel luglio del 1972, in una strada di Beirut girò la chiave della sua piccola Austin 1100 che esplose per una bomba al plastico di diverse tonnellate che lo uccise assieme alla sua giovane nipote.

Continua a leggere Lo scrittore palestinese Ghassan Kanafani a 45 anni dalla sua morte continua ad ispirare.

Libere disobbedienti innamorate

 10 Aprile 2017

aggiornamenti: ore 14, 11 aprile/ore 15,20 11aprile/15,48 11 Aprile/10.00 12 aprile

Dal 6 aprile la critica cinematografica sta lanciando con grande enfasi il film “Libere disobbedienti innamorate” di Maysaloun Hamoud. Qualcuno osa parlarne  come del “riscatto del cinema arabo”, mentre Marzia Gandolfi titola la sua recensione:
TUTTA LA POTENZA SOVVERSIVA DELLA DONNA NEL RITRATTO DI UNA GENERAZIONE DISORIENTATA, ALLA RICERCA DI LIBERTÀ, GELOSA DELLA PROPRIA IDENTITÀ.

Continua a leggere Libere disobbedienti innamorate

CACCIARE I PALESTINESI DALLA LORO TERRA – VERSANDOVI LIQUAMI

Non contenti delle demolizioni in corso a Umm al-Kheir e della distruzione del suo taboun, i coloni nel vicino Carmelo hanno iniziato a  scaricare liquami sulla terra che appartiene al villaggio.

Continua a leggere CACCIARE I PALESTINESI DALLA LORO TERRA – VERSANDOVI LIQUAMI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: