Introduzioni animate al rivoluzionario libro di Edward Said “Orientalismo”

March 31st, 2017

Per alcuni anni, molte persone – quelle che potrebbero attualmente essere definite un’“elite liberale soddisfatta di sé” (o qualcosa di simile) – hanno creduto che gli argomenti del libro ‘Orientalismo’ di Edward Said del 1978 fossero generalmente accettati. In sostanza Said sosteneva che le nostre concezioni sulle differenze culturali e storiche tra “Occidente” e “Oriente” sono prodotte da tradizioni intellettuali e letterarie europee che hanno esagerato e distorto tali differenze, creando una narrazione in cui “l’Occidente” è civile , disciplinato, industrioso e illuminato, e l’“Oriente” è esotico, arretrato, sensuale, pigro, passivo, pericoloso, irrazionale…

Continua a leggere Introduzioni animate al rivoluzionario libro di Edward Said “Orientalismo”

58 morti di gas in Siria: il mondo riscopre la guerra

Medio Oriente. Ignorati gli attacchi qaedisti dell’ultimo mese, la comunità internazionale unita contro Assad. Che, insieme alla Russia, nega. Erdogan chiama Putin: «attacco disumano», negoziato a rischio. Ma il dialogo non c’è: l’Esercito Libero annuncia un nuovo fronte contro il governo con l’appoggio turco.
Continua a leggere 58 morti di gas in Siria: il mondo riscopre la guerra

Quando un mea culpa diviene una perfetta azione per mondare la coscienza di un popolo

4 aprile 2017, Stefania Favorito

Qualche giorno fa, su Channel 10, televisione mainstream israeliana, è stato mandato in onda “Good Night” dove in “Last Monologue” (Ultimo Monologo), Assaf Harel, noto comico israeliano, invocava Israele di fermarsi davanti alla ferocia contro il popolo palestinese e di sentire odore di Aparheid. Il video è diventato virale, innescando 5000 condivisioni in due giorni, tanto da arrivare sui media nazionali. Ora, mi chiedo, perché? Perché una televisione diffonde un programma del genere, perché permette di farlo diventare virale, di far arrivare ovunque questo messaggio duro, accusatore e tutto contro sé stesso?

Continua a leggere Quando un mea culpa diviene una perfetta azione per mondare la coscienza di un popolo

Ken Livingstone ribadisce le accuse sulla collaborazione nazi-sionista

L’ex deputato rinnova le sue dichiarazioni sulla ‘effettiva collaborazione’ tra nazisti e sionisti in una udienza speciale per avere gettato discredito sul partito laburista

Continua a leggere Ken Livingstone ribadisce le accuse sulla collaborazione nazi-sionista

“L’occupazione crollerà. E allora costruiremo qui una società morale”

Sabato sera, migliaia di palestinesi ed ebrei si sono trovati  a Gerusalemme per protestare contro l’occupazione a 50 anni da quando è iniziata. Yuli Novak portavoce di Breaking the Silence  si è rivolto  ai manifestanti rimarcando l’importanza della solidarietà e della resistenza alla violenza e al razzismo del governo israeliano. Qui di seguito una trascrizione del discorso, tradotto dall’ebraico.

Continua a leggere “L’occupazione crollerà. E allora costruiremo qui una società morale”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: