La primavera della letteratura palestinese

in copertina dipinto di Nabil Anani A view around Ramallah Acrylic on canvas, 2013

Roma 15 Marzo 2017

Da marzo fino ad aprile sbocceranno a Roma diverse iniziative interessanti, volte a far conoscere la letteratura palestinese, in cui saranno coinvolte anche librerie e biblioteche comunali. Abbiamo pensato che presentare per tempo il ricco calendario aiuterà una maggiore diffusione e partecipazione e, magari, a stimolare associazioni e persone di altre città che hanno in programma iniziative simili ad attivarsi per farci conoscere i loro calendari da aggiungere a questo e iniziare così un monitoraggio di quanto si muove in Italia e pubblicizzarlo. Le idee e le iniziative di tutti potrebbero stimolarne altre e dare l’avvio a una primavera permanente per la letteratura palestinese in Italia.

Voglio prima di tutto ricordare un importante anticipo di primavera avuto il 25 febbraio a Roma presso il giovane Centro di Documentazione Palestinese, con sede in via dei Savorgnan, dove è stato presentato il libro “Per non dimenticare e altri racconti” di Jamal Bannura, Edizioni Q. L’iniziativa, nata dal desiderio di far conoscere la letteratura palestinese di Edizioni Q, minuscola e meritevole casa editrice romana, proseguirà nei prossimi mesi con nuove letture di altri autori. In questo primo appuntamento abbiamo potuto ascoltare Wasim Dahmash, curatore della Collana Zenit e editore, raccontare la storia della casa editrice e Eugenia Di Gregorio, traduttrice del testo di Bannura, che, con la passione che la contraddistingue sempre, ha catapultato tutti i presenti dentro al suo mondo di traduttrice dall’arabo.

La lettura del racconto “La cosa mancante”, fatta da Enrico Frattaroli, autore e regista di teatro, ha reso questo primo incontro molto coinvolgente.

Enrico Frattaroli legge “La cosa mancante”.

marzo – Il 24 alle ore 18:00 presso la Fondazione Basso in Via della Dogana vecchia, 5 si parlerà di letteratura palestinese con Wasim Dahmash e Vera Pegna.

marzo- aprile 26 marzo – 2 aprile in 14 librerie romane e nelle biblioteche comunali: ‘La settimana del libro palestinese’ Per sostenere la Palestina attraverso la conoscenza della sua cultura

Durante tutta la settimana le librerie e le biblioteche comunali che aderiscono all’iniziativa esporranno in vetrina libri di letteratura palestinese e, all’interno dei locali, bene in vista, saggi sulla Palestina di autori palestinesi e non. In vetrina, la locandina dell’iniziativa ricorderà tutti gli appuntamenti programmati e sarà a disposizione per la consultazione anche una bibliografia aggiornata, curata da Wasim Dahmash, di quanto negli anni è stato tradotto e pubblicato in Italia sulla Palestina e i suoi autori.
4 incontri in 4 librerie affronteranno il tema della letteratura palestinese da angolature diverse. (vedi locandina)

LOCANDINA_online_def.jpg

aprile – il 5 presso la Biblioteca G.Marconi – via G. Cardano, 135 alle ore 18:30
Lettura di Ritorno ad Haifa di Ghassan Kanafani

con

Proiezione di un breve filmato del regista Kassem Hawal sull’assassinio dello scrittore
Interventi di Wasim Dahmash, studioso di letteratura palestinese e Monica Maurer, regista
Lettura di Dalal Suleiman, attrice

Il reading, frutto della collaborazione fra l’Ufficio Intercultura di Biblioteche di Roma, Ulaia onlus e Cultura é Libertà, associazioni che operano da anni per la diffusione della cultura palestinese, accoglie la richiesta di partecipazione all’iniziativa ‘One Book, Many Communities’, lanciata dall’associazione palestinese LAP (Librarians and Archivists with Palestine) in concomitanza con ‘La settimana nazionale per la lettura’ in Palestina.
One Book, Many Communities vede coinvolte città in Palestina e nel mondo unite nella lettura dello stesso racconto di un autore palestinese, quest’anno la scelta è caduta su ‘Ritorno a Haifa’ di Ghassan Kanafani.

Si sta pensando ad altre iniziative, man mano che prenderanno corpo e ne saremo informati le aggiungeremo a questo calendario che speriamo di riempire per tutti i mesi a seguire sia con quanto si muove a Roma che in giro per l’Italia in una lunga primavera per la letteratura palestinese.

Richiesta originale arrivata dalla Palestina per aderire all’iniziativa

Hello all,

Librarians and Archivists with Palestine invites you to join our annual international reading campaign, One Book, Many Communities held in April 2017, in concurrence with National Reading Week in Palestine. This year’s reading is “Returning to Haifa” by Ghassan Kanafani, a novella that can be found in the collection Palestine’s Children: Returning to Haifa and Other Stories.

Kanafani was a Palestinian author, educator, journalist and a leading member of the Popular Front for the Liberation of Palestine. Kanafani was also the author of the highly acclaimed short story “Men in the Sun,” which can be found in the collections Men in the Sun and Other Palestinian Stories. “Returning to Haifa” tells the story of a couple that was forced to flee Haifa in 1948 and is returning for the first time in 20 years. Their feelings of displacement are accompanied by grief for the son they had to leave behind.

This project draws inspiration from the “one book, one town” idea, wherein people in local communities come together to read and discuss a common book. Librarians and Archivists with Palestine invites readers, librarians, and others to organize gatherings to discuss “Returning to Haifa” by Ghassan Kanafani. This campaign is designed to introduce readers to the richness of Palestinian literature, and create a broader awareness and understanding of Palestinian history and the struggle for self-determination.

Please join us! If you’re interested in organizing a reading group in your community, please contact us at librarians2palestine@gmail.com. Book groups can be held at a library, university or school, at a local non-profit organization or community center, in your living room, or at a bookstore. If you schedule your event for the month of April 2017, you’ll be connected to readers across the globe who will be reading and discussing the book at the same time. Use your imagination! And let us know what you’re planning!

Thank you,
the LAP Steering Committee

Librarians and Archivists with Palestine is a network of self-defined librarians, archivists, and information workers in solidarity with the Palestinian struggle for self-determination. The hashtag for the campaign is: #lap1book.

Simonetta Lambertini

Annunci

Un pensiero su “La primavera della letteratura palestinese”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...