L’American Express taglia i fondi per il tour di Roger Waters dopo le dichiarazioni contro Israele

concerto
Photo by: REUTERS
JPOST.COM STAFF Venerdi, 28 Ottobre 2016, 08:42 AM

L’American Express ha parlato del tour affermando che anche se hanno sponsorizzato Desert Trip non si erano “mai impegnati a sponsorizzare il prossimo tour di Roger Waters.”

L’ex componente dei Pink Floyd e appassionato contestatore di Israele, Roger Waters, si trova ad affrontare il contraccolpo alle sue opinioni su Israele con il taglio del finanziamento dell’American Express al suo tour, secondo Page Six.

Una fonte dell’American Express parlando a Page Six ha dichiarato: “Roger sta mettendo su uno spettacolo enorme. Alla società è stato chiesto di sponsorizzare il suo tour per 4 milioni di dollari, ma si è tirata fuori perché non vuole prendere parte alla sua retorica contro Israele”.

Al festival Desert Trip di ottobre, sponsorizzato dall’American Express, Waters ha tirato qualche frecciatina a Donald Trump prima di esprimere il suo sostegno per il movimento di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni.

“Intendo inviare tutto il mio più sincero amore e sostegno a tutti quei giovani nei campus delle università della California che difendono i loro fratelli e sorelle in Palestina, che sostengono il movimento BDS, nella speranza che questo possa incoraggiare il governo di Israele a porre fine all’occupazione “, ha detto Waters alla folla.

L’American Express parlando del tour ha affermato che anche se hanno sponsorizzato Desert Trip non si erano “mai impegnati a sponsorizzare il prossimo tour di Roger Waters.”

“Quando siamo stati contattati per delle alternative, siamo passati a fare un’offerta.”


L’American Express ha anche dichiarato che cercano di bilanciare le sponsorizzazioni a tutti gli artisti che i membri di AmEx card amano, guardando anche al loro bilancio.

Water non ha perso tempo a trovare un’altra società come partner ed è stato fissato di lavorare con Citi.

A febbraio, Water aveva dichiarato a un giornale britannico che molti musicisti hanno paura di denunciare Israele per le sue politiche nei confronti dei palestinesi, come dimostrano i contraccolpi che  subisce come  sostenitore del movimento BDS.

“L’unica risposta data al BDS è che è anti-semita”, ha detto Waters al giornale. “Lo so perché negli ultimi 10 anni sono stato accusato  anch’io di essere  nazista e antisemita”.

 

Trad. Invictapalestina.org

Fonte: http://m.jpost.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...