La Commissione: i palestinesi soffrono di sovraffollamento e abusi nella prigione di Ofer

prigione
6 ottobre 2016

GERUSALEMME (Ma’an) – Secondo le testimonianze raccolte da Palestinian Committee of Prisoners’ Affairs, i palestinesi detenuti in Israele nella prigione di Ofer, hanno riferito di un massiccio sovraffollamento in seguito a un afflusso di nuovi detenuti, così come di abusi e maltrattamenti.

Martedì in  una dichiarazione  la commissione ha riferito che le recenti campagne di detenzioni su larga scala, condotte dalle forze israeliane nel territorio palestinese occupato, hanno portato a decine di nuovi detenuti palestinesi nella prigione di Ofer, questi hanno riferito di essere stati verbalmente e fisicamente aggrediti durante la loro detenzione, gli interrogatori e i trasferimento verso la prigione.

Secondo la commissione, il numero dei prigionieri politici palestinesi detenuti nella prigione di Ofer ha superato il  migliaio.

I prigionieri palestinesi detenuti in Ofer hanno riferito al comitato che gli agenti  dell’Israeli Prison Service (IPS) hanno costantemente molestato, aggredito, imposto multe mensili di migliaia di dollari, sottoposto i prigionieri malati ad una deliberata politica di negligenza medica.

Non è stato possibile raggiungere immediatamente un portavoce di IPS   per   una richiesta di commento su questo report.

Gruppi per i diritti hanno a lungo criticato Israele per il maltrattamento dei palestinesi nelle carceri israeliane, così come l’illegalità della loro detenzione.

Nel frattempo, i medici israeliani che lavorano nelle carceri israeliane sono stati ampiamente condannati per la loro complicità nella tortura dei prigionieri palestinesi durante gli interrogatori, in violazione dell’etica medica e del diritto internazionale.

Più di recente, lunedì in una dichiarazione , un avvocato  del Palestinian Prisoner’s Society (PPS) ha detto che un prigioniero palestinese,  nel corso di un “interrogatorio” durato 33 giorni, è stato esposto a molteplici forme di tortura fisica e psicologica , tra le quali gravi percosse , abusi verbali, e ammanettamenti prolungati.

Secondo l’associazione per i diritti dei prigionieri palestinesi “Addameer”, su un totale di 7.000 palestinesi  attualmente detenuti nelle carceri israeliane, molti  sono sottoposti a  tortura, alla negazione delle visite di famiglia, e alla negligenza medica.

 

Trad: Invictapalestina.org

Fonte:https://www.maannews.com/Content.aspx?id=773408

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...