Google Maps cancella il nome della Palestina dalle sue carte geografiche

A cura di: Rosario Citriniti – Aggiornamento ore 11 di Martedì 9 Agosto.

Se andata su Google Map e digitate Palestina, dopo pochi secondi Google presenta una mappa chiamata “israele”… la Palestina non c’è più!

 

google.jpg

Firmate tutti: https://www.change.org/p/google-inc-google-put-palestine-on-your-maps

Beh, noi siamo ancora qui,

Google ha sostituito la Palestina con il cosiddetto “Israele”, (entità dell’occupazione sionista), quindi google ha cancellato l’esistenza, siamo svaniti in un attimo!!!!!!!!!!!!, è solo un altro disperato tentativo dei sionisti e di coloro che vogliono confondere la verità, ma non c’è ancora riuscito e siamo qui, e la gente di tutto il mondo lo sa.

A differenza di prima, i social media hanno facilitato il rapido scambio di informazioni nel mondo, ed è stata una grande opportunità per i palestinesi, per la prima volta in assoluto per essere visto e sentito e davvero forte e chiaro, 8 AGOSTO 2016.

Solo diffondiamo la verità

(Younes Arar)

Firmate tutti: https://www.change.org/p/google-inc-google-put-palestine-on-your-maps

grido

Il paese della Palestina non appare sulle mappe di Google. Perchè no? Israele, fondato su terra palestinese, è chiaramente indicato. Ma non vi è alcuna menzione della Palestina. Secondo Google, la Palestina non esiste.
L’omissione della Palestina è un insulto grave al popolo della Palestina e mina gli sforzi di milioni di persone che sono coinvolte nella campagna per garantire l’indipendenza palestinese e la libertà dall’occupazione israeliana e l’oppressione.
Si tratta di una questione importante,  Le mappe di Google sono  considerate attendibili da persone in tutto il mondo, tra cui giornalisti, studenti e altri che effettuano ricerche sulla situazione israelo-palestinese.
Intenzionalmente o meno, Google si sta facendo complice pulizia etnica da parte del governo israeliana della Palestina.
Unitevi a noi nel chiedere a Google di riconoscere la Palestina in Google Maps, e di designare in modo chiaro e identificare i territori palestinesi illegalmente occupati da Israele.
Ricordatevi di condividere questo petizione con i tuoi contatti di social media.
Grazie.
Zak Martin

Firmate tutti: https://www.change.org/p/google-inc-google-put-palestine-on-your-maps

Schermata 2016-08-09 alle 08.03.28

Lo denuncia il Forum dei giornalisti palestinesi, che sostiene come questo sviluppo rientri “nei piani di Israele di fissare il proprio nome come Stato legittimo nelle generazioni a venire”

Schermata 2016-08-09 alle 08.01.23.png
Google ha cancellato il nome della Palestina dalle sue carte geografiche, “rimpiazzandolo con quello di Israele”. Lo denuncia il Forum dei giornalisti palestinesi, che sostiene come questo sviluppo rientri “nei piani di Israele di fissare il proprio nome come Stato legittimo nelle generazioni a venire”. Nel 2013 una decisione di Mountain View di segno completamente inverso, la creazione di una homepage di Google Palestina, fece infuriare Tel Aviv.

Cisgiordania e Gaza territori senza attribuzione – Nelle carte di Google i territori nazionali di Israele, Giordania, Libano ed Egitto sono presentati in maniera evidente, mentre la Cisgiordania e Gaza restano senza una chiara attribuzione. Sulla Palestina Google si limita a riportare una informativa di Wikipedia.

Petizione contro Google – Secondo i giornalisti palestinesi, si tratta di una “falsificazione della storia, della geografia e del diritto dei palestinesi alla propria terra”. Una petizione, lanciata contro la decisione di Google, ha già raggiunto le 136mila firme.

 

Palestina via da Google Maps, proteste

(ANSAmed) – TEL AVIV, 8 AGO – Il Forum dei giornalisti palestinesi ha pubblicato una protesta contro Google “per aver cancellato dalle sua carte geografiche il nome della Palestina e per averlo rimpiazzato con quello di Israele”. Lo riferisce il sito web ‘Memo’ di monitoraggio del Medio Oriente. Secondo il Forum questo sviluppo, avvenuto il 25 luglio, “rientra nei piani di Israele di fissare il proprio nome come Stato legittimo nelle generazioni a venire ed abolire per sempre quello della Palestina”. Si tratta, secondo i giornalisti palestinesi, di una “falsificazione della storia, della geografia e del diritto dei palestinesi alla propria terra”. Una petizione di sostegno ha già raccolto 136 mila firme. Nelle carte di Google i territori nazionali di Israele, Giordania, Libano ed Egitto sono presentati in maniera evidente, mentre la Cisgiordania e Gaza restano senza una chiara attribuzione. Sulla Palestina Google si limita a riportare una informativa di Wikipedia.

Neanche la RAI ha potuto nascondere la notizia.

Schermata 2016-08-09 alle 08.35.57

nb:  Tutti ne parlano, tutti raccontano “La storia”  e accennano alla petizione in corso, ma nessuno la propone per poterla firmare, in NESSUN articolo scritto sui vari giornali carta e/o online abbiamo trovato il link per poter firmare. Un motivo in più per diffondere questo articolo con l’invito a FIRMARE:

Ripetiamo ancora una volta il link: https://www.change.org/p/google-inc-google-put-palestine-on-your-maps

Schermata 2016-08-09 alle 11.10.59.png

 

Annunci

2 pensieri su “Google Maps cancella il nome della Palestina dalle sue carte geografiche”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...