LISTA PARLAMENTARE CONGIUNTA – L’ACCORDO LIEBERMAN RIVELA LA “VERA FACCIA DI NETANYAHU”

pm
Benjamin Netanyahu and Avigdor Lieberman in 2012 (Photo: REUTERS/Baz Ratner)

Emily Mulder on May 20, 2016

 

Questa settimana, in un clima di massicci scontri politici, la riorganizzazione del governo del primo ministro israeliano si è portata dietro “la crème de la crème” dell’ estrema destra di Israele facendo saltare i nervi a coloro che temono un aumento evidente dell’estremismo tra la leadership politica di Israele.

Giovedì il ministro della Difesa israeliano Moshe Yaalon si è dimesso dalla politica israeliana dopo aver detto, anche se in ritardo, che sempre più spesso si è trovato in disaccordo, moralmente e professionalmente, con il primo ministro, diversi ministri e parlamentari.

Yaalon si è pronunciato dopo la notizia improvvisa che Netanyahu prevede di nominare come ministro della difesa l’esponente di destra Avigdor Lieberman, parlamentare di “Israel Beitenu” con una lunga storia di commenti anti-palestinesi alle spalle e,a quanto pare , senza alcuna esperienza militare.

Il posto lasciato vuoto alla Knesset da Yaalon, nel frattempo, sarà occupato da Yehuda Glick, una controversa figura del Likud, nato negli Stati Uniti, membro attivo del “Temple Institute”, movimento che promuove la distruzione della Cupola della Roccia per far posto a un Terzo Tempio ebraico.

Aida Touma-Souliman, parlamentare della lista congiunta, secondo la quale il Primo ministro ha effettuato la recente riorganizzazione del governo esclusivamente per garantire la continuità del suo governo, ha riferito a Mondoweiss che la mossa “ha rivelato il vero volto di Netanyahu.”

latuff

 

“Egli [Lieberman] ha posizioni politiche ben note contro i negoziati di pace con i palestinesi. Egli crede più nell’uso del potere militare “, – ha riferito Touma-Souliman- , facendo riferimento alll’impegno passato di Lieberman per rimuovere con la forza Hamas dal controllo nella Striscia di Gaza .

La parlamentare ha sottolineato anche il supporto di Lieberman al progetto di togliere la cittadinanza ai cittadini palestinesi di Israele che,  in passato, ha definito la quinta colonna di Israele, coloro ai quali bisognerebbe tagliare la testa- così come la sua promessa di emanare un disegno di legge che imponga la pena di morte per i “terroristi”.

“Netanyahu non sembra avere alcun problema con queste posizioni”, – ha detto Touma-Souliman-, dicendosi preoccupata per le potenziali implicazioni dell’ eutilizzo del potere da parte di Lieberman in qualità di ministro della difesa.

“Ho paura che Lieberman possa prendere decisioni che renderanno la vita dei palestinesi ancora più orribili.”

Yaalon, da parte sua, ha dato le dimissioni con un messaggio chiaro ai militari israeliani al fine di evitare la coercizione da parte dei membri del governo e della giustizia.

L’ex ministro della difesa si è scontrato con Netanyahu all’inizio di questa settimana, quando Yaalon ha esortato i comandanti militari di Israele a esprimere le loro opinioni pubblicamente, indipendentemente dal fatto che contraddicevano la linea ufficiale.

Yaalon ha fatto la dichiarazione durante un’offerta di sostegno al generale Yair Golan che era stato biasimato da Netanyahu dopo aver fatto un confronto fra l’attuale politica israeliana e quella della Germania pre-nazista.

Rivolgendosi ai giovani nell’esercito militare israeliano, poco dopo, Yaalon ha detto loro: “Agite secondo la vostra coscienza e non in linea con dove soffia il vento.”

“Ho combattuto con tutte le mie forze contro le manifestazioni di estremismo, violenza e razzismo nella società israeliana che ne minacciano l’integrità ripercuotendosi anche sull’esercito israleiano, danneggiandolo” – ha detto Yaalon durante le sue dimissioni.

“Ho combattuto con tutte le mie forze contro i tentativi di danneggiare la Corte Suprema e i giudici di Israele, i cui risultati danneggiano notevolmente lo stato di diritto e potrebbero essere disastrosi per il nostro paese.”

Discutendo sui contrasti tra Yaalon e Netanyahu, una fonte del Likud ha dichiarato al quotidiano israeliano Haaretz: “In generale, la società israeliana è una società sana, e la maggior parte di essa è assennata e favorevole a r un paese ebraico, democratico e liberale”- ha detto la fonte.

“Ma con mio grande dispiacere, estremisti e pericolosi elementi hanno preso il sopravvento in Israele e all’interno del Likud scuotendone le fondamenta e minacciando di danneggiare i suoi abitanti”- ha aggiunto la fonte.

Le preoccupazioni di Yaalon hanno fatto eco in un recente sondaggio condotto da un centro di ricerca imparziale, il Pew Research Center di Washington, che ha rivelato che la metà della società israeliana concorda con l’affermazione che “gli Arabi dovrebbero essere espulsi o trasferiti da Israele”, e la maggior parte ritiene che cittadini ebrei dovrebbero ricevere un trattamento preferenziale.

Il presidente israeliano Reuven Rivlin, al momento ha definito il sondaggio un “campanello d’allarme per la società israeliana”.

“L’idea che lo Stato di Israele dovrebbe essere una democrazia solo per i suoi cittadini ebrei è inconcepibile e dobbiamo trovare un modo per risolvere questo problema,”- ha detto il presidente.

Touma-Souliman ha riferito a Mondoweiss che, mentre gli spostamenti a destra della società israeliana sono normali durante i periodi di agitazione, l’attuale mutamento all’interno del del Parlamento t è stato determinato da una manipolazione delle violenze iniziate a ottobre messa in atto dai parlamentari oper il proprio tornaconto politico.

Molti parlamentari hanno usato le recenti violenze per giustificare un tipo di legislazione che crea un “ambiente ostile agli approcci democratici che vogliono la fine dell’occupazione o la sua risoluzione politica.”

“La domanda ora è: Cosa dovrà fare il mondo?” – ha chiesto Touma-Souliman.

“Il mondo fino a oggi crede ancora alla disponibilità di Netanyahu di parlare con i Palestinesi. Con Lieberman ministro della difesa … credo sia un messaggio molto chiaro sui suoi obiettivi futuri quello che  Netanyahu sta mandando in tutto il mondo”.

 

Trad. Rossella Tisci – Invictapalestina

Fonte: http://mondoweiss.net/2016/05/lieberman-reveals-netanyahu/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...